Sono fiero di annunciare la mia presenza all’importante mostra “FUOSERIE“, a cura di Daniela Rosi e Tea Taramino, che inaugurerà a Torino venerdì 6 ottobre 2017, presso i prestigiosi spazi di Palazzo Barolo, a partire dalle ore 11.00. La mostra resterà aperta fino al 12 novembre 2017.

Fuoriserie

FUORISERIE
A cura di Daniela Rosi e Tea Taramino con Arteco e Artenne

Esposizione con assolo, duetti e terzetti. Un percorso, un’indagine sui talenti insoliti che germogliano – con la forza autonoma e indisciplinata delle malerbe – e che abitano, in aree e piani comunicanti, nelle terre di mezzo tra “il dentro e il fuori” – o a margine – del mondo dell’arte ufficiale o delle istituzioni totali. Una costellazione di autori, talvolta insospettabili, che si esprime – negli spazi della fragilità o della trasgressione – disegnando mondi originali.

Obiettivo della mostra è far conoscere la complessità e la ricchezza degli immaginari, speciali e fuori serie, che si possono scoprire in tali aree di frontiera, territori pulsanti di energia e ricchi di traffici di senso. Ambiti ulteriormente mossi dai recenti mutamenti di prospettiva della critica contemporanea e dall’andirivieni dei protagonisti stessi.

Venti artisti – internazionali, emergenti o sconosciuti – in dialogo negli spazi di Palazzo Barolo e InGenio Arte Contemporanea, attraverso opere, installazioni e video: Salvatore Accolla, Adolfo Amateis, Antonino Arcidiacono, Giorgio Barbero, Nereo Benedetti, Pietro Campagnoli, Roberto Celli, Jacopo Dimastrogiovanni, Lina Fiore, Francesco Galli, Gustavo Gamna, Mauro Gottardo, Gi, Marco Fattuma Maò, Caterina Marinelli, Alessandro Monfrini, Primo Mazzon, Jhafis Quintero, Dario Righetti, Aldo Turco.